Stampa
Bucatini alla carbonara di Rugiati
Bucatini alla carbonara di Rugiati
Bucatini alla carbonara di Rugiati

Autore: Ciro

Valutazione:  Point1Point2Point3Point4Point5

(27Voti)

Descrizione:

La pasta alla carbonara è un piatto della ns. cucina classica, chi non lo ha cucinato almeno una volta! Sul mio sito vorrei proporvi una versione di pasta alla carbonara rivisitata dallo chef Simone Rugiati che mi ha incuriosito e che devo dire è veramente buona ed esalta i sapori dei singoli ingredienti. Alla pasta "risottata" si aggiunge la croccantezza del guanciale e il gusto dell'uovo che non diventa "frittata" ma diventa una crema che si amalgama perfettamente alla pasta evitando anche che questa si appiccichi.

Ma veniamo alla ricetta!

Ingredienti per 2 Porzioni:
250 gr bucatini
3 pz Tuorli uova
- lt acqua gassata fredda
- guanciale affettato fine
- pecorino grattugiato
- parmigiano grattugiato
- pepe
Preparazione

Innanzitutto dobbiamo procuraci dell’ottimo guanciale, da evitare assolutamente la pancetta, tantomeno quella affumicata o il lardo.

Carbonara4

Tagliamo il guanciale a fettine sottili, io l’ho acquistato già affettato quindi mi sono limitato a tagliarlo a striscioline. Prendiamo una padella abbastanza grande e mettiamo il guanciale a soffriggere a fiamma molto bassa senza aggiungere olio.

Carbonara8

In questo modo la parte grassa friggendo il guanciale e rendendo croccante la parte non grassa.

Carbonara10

A questo punto togliamo il guanciale e lo mettiamo su della carta assorbente per farlo asciugare bene. Rimarà croccante lasciando tutto il suo sapore nel grasso.Teniamo da parte la padella con il grasso sul quale salteremo la pasta.

Carbonara12

Intanto in una pentola portiamo a bollore abbondante acqua salata e buttiamo i bucatini.

Passiamo ora alle uova, per questa carbonara utilizzeremo solo i tuorli. Sbattiamo i tuorli con l'acqua gassata fredda in modo da ottenere un composto spumoso, poi aggiungiamo il parmigiano e il pecorino per dargli una consistenza cremosa, infine il sale e il pepe (macinato fresco).

Carbonara9

A circa metà della cottura indicata nella confezione della pasta scoliamo i bucatini tenendo da parte la loro acqua di cottura, rimettiamo sul fuoco la padella con il grasso del guanciale e saltiamoci i bucatini. Aggiungiamo di tanto in tanto dell’acqua di cottura della pasta fino al termine della cottura.

Carbonara14

In questo modo "risottiamo" la pasta, cioè la cuciniamo proprio come fosse un risotto. La pasta, come il riso, durante la cottura si comporta come una “spunga”, assorbe l’acqua di cottura e rilascia l'amido. In questo modo invece di assorbire semplicemente l'acqua assorbe anche il profumo del guanciale, rendendola più gustosa, e con il rilascio dell'amido crea una crema che renderà i nostri bucatini vellutati e perfettamente amalgamati al condimento.

Quando la pasta sarà al dente togliamo il tegame dal fuoco e aggiungiamo la “crema” all’uovo che abbiamo preparato precedentemente. Il calore della pasta pastorizzerà l’uovo ma non lo cuocerà, per cui non diventerà strapazzato ma lascerà il nostro piatto vellutato e cremoso.

Impiattiamo la pasta ricoprendola con il guanciale saltato inizialmente, aggiungiamo ancora un po’ di pepe e, secondo i gusti, un pò di formaggio grattugiato. Il guanciale risulterà croccante e asciutto e darà giusta alternanza tra morbido e croccante al palato.

Carbonara

Una carbonara veramente diversa dal solito.

 

Detail feed in/out SHOW/CLOSE DETAILS